Batteria Radaelli :: Mostra espositiva ::

PUBBLICATO IL 27 LUGLIO 2018

La Batteria Radaelli dal 12 maggio è aperta al pubblico. Un altro importante recupero delle fortificazioni legate al periodo della Prima Guerra Mondiale presenti a Cavallino-Treporti.

Oltre a poter visitare i corridoi e gli spazi dedicati agli armamenti si può ammirare il maestoso ingresso dove è ancora presente uno scorcio originale della decauville (ferrovia a scartamento ridotto).

All'interno è stata allestita la mostra espositiva "LA GRANDE GUERRA: Sistemi di difesa da Venezia lungo il Piave", mostra allestita in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale.

Vi aspettiamo per visitare questo imponente manufatto storico:

BATTERIA CARLO RADAELLI

presso il Villaggio San Paolo (Via Radaelli, 7 loc. Ca’ Ballarin)

Orari di apertura 2018

La mostra è aperta venerdì, sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 17.00 , fino a domenica, 4 novembre 2018.

Ingresso gratuito abbinato al biglietto del Museo Batteria Vettor Pisani.


La Batteria Radaelli fu realizzata tra il 1909 e il 1914 e venne chiamata così in onore dell'opera eroica prestata

durante l'assedio di Venezia dall'allora alfiere di fregata, Carlo Radaelli. L'armamento era costituito da 4

cannoni da 152/50 installati in 4 distinte cupole corazzate. Come tutte le batterie costiere della piazza di Venezia,

la batteria Radaelli non compì mai azioni di fuoco durante la guerra 1915-1918 contro unità navali nemiche,

perché non se ne presentarono. Contribuì, invece, all'azione di fuoco su terra ferma compiuta dal

gruppo Pordelio durante la grande battaglia del giugno-luglio 1918, sia per arrestare l'avanzata nemica, sia

per le riconquista del basso Piave.

Batteria Radaelli :: Mostra espositiva ::