BATTERIA SAN MARCO
BATTERIA SAN MARCO
BATTERIA SAN MARCO
BATTERIA SAN MARCO

BATTERIA SAN MARCO

La sua costruzione avviata nel 1909 si concluse nel 1912, prese il nome dal Santo patrono di Venezia, e come l’Amalfi e la Radaelli, fu particolarmente attiva nelle battaglie sul fronte terrestre del Basso Piave, soprattutto nell’estate 1918. La Batteria San Marco si componeva di un corpo principale e di alcuni edifici accessori posti all’interno di un muro di cinta e un tempo riparati da una duna artificiale di sabbia. Anch’essa era dotata di due grossi cannoni posti sulla sommità della struttura principale, in torri corazzate girevoli a 360° con gittate che raggiungevano i 18 km.  Si possono ancora oggi vedere parti della recinzione in muratura, il grande cancello di ferro sormontato dal Leone marciano, resti dei binari della ferrovia e alcuni degli edifici che la componevano, oggi destinati ad attività turistiche e commerciali.

Foto e testi tratti dalla Pubblicazione "Le Fortificazioni - Frammenti di guerra".